Il percorso nella natura e nella storia del fiume Tevere

Il fiume Tevere che segue un corso quasi parallelo alla catena appenninica secondo un’orientazione determinata dai principali lineamenti dell’Appennino centrale e, nella parte bassa del corso, dalla presenza del vulcanismo del margine tirrenico

Ingegneria italiana ed internazionalizzazione

Firmato il 15 giugno a Kabul un contratto per la progettazione della diga di Bakhshabad sul fiume Farah Rud, un impianto idroelettrico da 27 MW ed un enorme impianto di irrigazione su 70.000 ettari di territorio desertico

Adattamento ai cambiamenti climatici

Gli effetti del climate change nei sistemi urbani sul Global warming, accentuano il riscaldamento, gli eventi estremi, come alluvioni, siccità, mega incendi con effetti su agricoltura, coste, acque, salute.

Sviluppo della fascia costiera

Nell’intento di dare impulso alla diffusione della cultura marinara uno degli aspetti principali è la conoscenza dell’ambiente marino, fattore indispensabile non solo per tutelare e rispettare il nostro mare, ma anche per poter cogliere le numerose opportunità di sviluppo che il mare può offrire.

La valorizzazione della costa

La ”valorizzazione della costa” riguarda tutti i nostri 8.000 chilometri di costa ma per semplificazione abbiamo voluto prendere in esame quella laziale con una formula ripetibile e valida sull’intero territorio.

Cambiamenti climatici e impatti sul territorio

L’Accordo raggiunto a Parigi nel dicembre 2015 conferisce finalmente un carattere globale alle iniziative per la lotta ai cambiamenti climatici attraverso la riduzione delle emissioni di gas-serra (mitigazione).

Strategia di sviluppo del turismo

Se si considerano i dati relativi alla ricettività risulta evidente che il turismo balneare è il prodotto più importante (seguito dalle città d’arte), ma è anche il prodotto più maturo (nel senso puro del marketing), e più colpito dalla concorrenza internazionale.

Valutazione del rischio costiero

La situazione relativa alla valutazione del rischio costiero da inondazione si presenta piuttosto diversa rispetto a quanto risulta essere stato già fatto dalle Autorità di Bacino e Regioni in materia di rischio idraulico di origine fluviale.