La riduzione del consumo di suolo ed il mantenimento della permeabilità del suolo all’interno delle aree urbane sono principi ormai generalmente condivisi, liberamente praticati dai soggetti più sensibili e regolamentati da molte leggi o regolamenti regionali e comunali, anche come strumento di riduzione dei deflussi urbani (insieme ai criteri di invarianza idraulica) e di miglioramento del microclima urbano. In molte città si varano progetti per “ripermeabilizzare” piazze e parcheggi sostituendo le pavimentazioni bituminose o cementizie o lapidee con quelle permeabili o con prati.

Condividi l'articolo con gli amici.